domenica 31 agosto 2014

La meditazione Nelson Mandela e Marianne Williamson

Qualche giorno fa ho letto una poesia che mi è piaciuta moltissimo e voglio condividerla con Voi" La meditazione", è tratta dal libro "A Return To Love" (Ritorno all’amore) di Marianne Williamson, una scrittrice ed attivista spirituale statunitense. E' una poesia conosciuta  anche con il titolo di "La nostra paura più profonda", ed è diventata famosa perchè citata  da Nelson Mandela in alcuni discorsi pubblici del 1994. 




La nostra paura più profonda è un vero e proprio messaggio di incoraggiamento rivolto, a chi  non crede nelle proprie capacità, perché è bloccato dalla paura, un emozione che ci impedisce di progredire e andare avanti nella direzione voluta, perchè limita e spesso frena le proprie scelte e il proprio talento...
La meditazione
La nostra paura più profonda
non è di essere inadeguati.
La nostra paura più profonda,
è di essere potenti oltre ogni limite.
E' la nostra luce, non la nostra ombra,
a spaventarci di più.
Ci domandiamo: " Chi sono io per essere brillante,
pieno di talento, favoloso? "
In realtà chi sei tu per NON esserlo?
Siamo figli di Dio.
Il nostro giocare in piccolo,
non serve al mondo.
Non c'è nulla di illuminato
nello sminuire se stessi cosicchè gli altri
non si sentano insicuri intorno a noi.
Siamo tutti nati per risplendere,
come fanno i bambini.
Siamo nati per rendere manifesta
la gloria di Dio che è dentro di noi.
Non solo in alcuni di noi:
è in ognuno di noi.
E quando permettiamo alla nostra luce
di risplendere, inconsapevolmente diamo
agli altri la possibilità di fare lo stesso.
E quando ci liberiamo dalle nostre paure,
la nostra presenza
automaticamente libera gli altri.