martedì 9 marzo 2010

Festa delle Donne, riflessioni, poesie e pensieri...

L'8 marzo è stata una festa speciale e una giornata di riflessione per le donne e sulle donne, spesso sole e indifese verso la violenza e la cattiveria di alcuni uomini. Questo post arricchito con pensieri e poesie è un piccolo omaggio per loro...

Le donne, creature con un cuore gentile ed un animo forte, sono sempre pronte a stringere i denti quando serve, capaci di soffrire in silenzio, di lottare nonostante le umiliazioni e di andare avanti  anche quando non hanno il giusto rispetto che meritano.
Donne umiliate e a volte represse nelle loro fantasie, violentate nei loro pensieri più intimi che, nascondono il  dolore o lo lasciano scivolare via per non sentirlo... 
A tutte quelle donne che vivono in silenzio, che sono coraggiose, a quelle che non possono vivere la propria femminilità, alle donne che dedicano la loro vita alla famiglia e alla cura degli altri, a quelle che non si arrendono mai, a quelle che ... , a tutte loro dedico queste poesie e riflessioni bellissime di Alda Merini: "A tutte le donne" e "Inno alla donna" 
"Vorrei che andaste incontro al sole e al vento con la pelle, più che con il vestito, perchè il respiro della vita è nella luce solare e la mano della vita è nel vento"
Kahlil Gibran "Il profeta"
A tutte le donne
Fragile, opulenta donna, matrice del paradiso
sei un granello di colpa
anche agli occhi di Dio
malgrado le tue sante guerre
per l’emancipazione.
Spaccarono la tua bellezza
e rimane uno scheletro d’amore
che però grida ancora vendetta
e soltanto tu riesci
ancora a piangere,
poi ti volgi e vedi ancora i tuoi figli,
poi ti volti e non sai ancora dire
e taci meravigliata
e allora diventi grande come la terra.
Alda Merini
*
"Le donne sono fatte per essere amate, non per essere comprese".
Oscar Wilde
Inno alla donna
Stupenda
immacolata fortuna
per te tutte le creature del
regno
si sono aperte
e tu sei diventata la regina
delle nostre ombre
per te gli uomini
hanno preso
innumerevoli voli
creato l’alveare del
pensiero
per te donna è sorto
il mormorio dell’acqua
unica grazia
e tremi per i tuoi
incantesimi
che sono nelle tue mani
e tu hai un sogno
per ogni estate
un figlio per ogni pianto
un sospetto d’amore
per ogni capello
ora sei donna  tutto un
perdono
e così come vi abita
il pensiero divino
fiorirà in segreto
attorniato
dalla tua grazia.
Alda Merini