lunedì 16 novembre 2009

Una notizia di cronaca

In questa pagina voglio parlare di una notizia , che riguarda una vicenda di cronaca che è accaduta qualche giorno  nella mia provincia e  che ha sconvolto non solo me, ma un po' tutte le persone che l'hanno letta o sentita, ecco  la notizia così, come l'hanno riportata i mass-media a Salerno e poi faremo qualche riflessione...



" Vincenzo Salvo un giovane di 24 anni nato a Giffoni Valle Piana, dove vive con la madre è l’assassino del 73 enne Mario Casolaro,  un gesto di follia, questo il movente. Un raptus  è stata la causa della morte di quest'uomo. La follia omicida ha avuto lo sfondo del lungomare, con le auto in fila in attesa che al semaforo scattasse il verde. Ha sollevato come un fuscello il povero pensionato e l’ha scaraventato tra gli scogli. Un raptus improvviso, una presa violenta che non ha lasciato scampo alla sua vittima. Salvo soffriva da tempo di disturbi psichici. Da tre giorni era stato affidato alla struttura intermedia residenziale del Dipartimento di Salute Mentale di via Bastioni e aveva alle spalle un lungo ricovero presso la casa di cura "La Quiete" da cui è stato dimesso lo scorso 10 novembre."
Mi chiedo come si può morire così?... E come mai chi è addetto a garantire ai soggetti più difficili l'accompagnamento non lo ha fatto? E, se invece ha ritenuto che il soggetto non fosse pericoloso e non sussistessero motivi per allarmarsi perchè è successo questo?... Per difenderci, visto che nessuno ci tutela cosa dobbiamo fare, richiuderci in casa e non uscire?
Una notizia sconvolgente, non ci sono parole che possono spiegare quello che è accaduto, questa vicenda o meglio questa follia. Quando usciamo di casa siamo alla merce di chiunque, qualunque che per un motivo o per un altro (è cattivo, è ladro, è malato...) ci fa del male. Non ci sentiamo protetti da nessuno, nemmeno dalla legge, che, a questo punto non è in grado di tutelare nemmeno queste persone, e noi, non ci sentiamo persone e neanche numeri, lo diventeremo solo quando qualcuno ci ha danneggiati o uccisi, è un amara riflessione!
Oggi uscire di casa è diventato un terno all'otto, se non ci sono gli extracomunitari, ci sono i drogati o gli ubriachi a farci del male e ora anche quelli con disturbi psichici, ma noi che cosa possiamo fare per tutelare noi e la nostra famiglia?
Io non ho davvero parole ... questo è diventato proprio un mondo matto! ... Permettetemi la battuta!