mercoledì 13 ottobre 2010

La partita Italia- Serbia

Riflessioni
Quello che ieri sera abbiamo visto in televisione con la partita Italia Serbia è stato uno spettacolo pietoso, sia da parte delle autorità sportive che si sono fatte sfuggire di mano la situazione sia da parte di quei teppisti, o delinquenti ma  non" tifosi" come invece sono stati definiti da molti media, (se fossi un tifoso e ultras mi riterrei offeso) che hanno creato un clima di tensione e di guerriglia che non si è percepita solo allo stadio ma anche nelle case di tutti quelli che in quel momento erano li a guardare la partita.
Definizione di tifoso e di  ultras:
TIFOSO
"Sostenitore di un campione o di una squadra sportiva; estens. ammiratore entusiasta di un personaggio pubblico
dal Dizionario di Italiano "il Sabatini ColettiDizionario della Lingua Italiana"
ULTRAS
"Con il termine ultras (o più correttamente ultrà)  si definisce il tifoso organizzato di una determinata società sportiva, più frequentemente di tipo calcistico, ma spesso anche di pallacanestro, hockey, pallanuoto ed altri sport. L'ultras è caratterizzato da un forte senso di appartenenza al proprio gruppo e dall'impegno quotidiano nel sostenere la propria squadra, che trova il suo culmine durante le competizioni sportive. Prende posto solitamente nel settore popolare."
Da Wikipedia
Il calcio per noi italiani e per gli sportivi veri rappresenta un momento di socializzazione, aggregazione, divertimento, salute, novanti minuti in cui ti dimentichi tutto: i guai,  i  dolori ...  va avanti solo la passione e l'amore per il calcio.
"Lo Sport è l'insieme di quelle attività, fisiche e mentali, compiute al fine di migliorare e mantenere in buona condizione l'intero apparato psico-fisico umano e di intrattenere chi le pratica o chi ne è spettatore.
Da wikipedia
Ecco ieri sera non è accaduto questo, ieri sera non abbiamo visto sport, ma solo violenza e guerriglia da parte di persone che hanno deciso di trasformare quella partita in un palco mondiale per la la loro politica e terrorismo. Forse, o sicuramente queste persone non hanno capito che non era il luogo ne il momento adatto per fare politica, ma sopratutto terrorismo. Ieri era il giorno in cui noi ITALIANI abbiamo pianto e ricordato i nostri soldati, caduti in un imboscata, che hanno lasciato le loro famiglie e sono partiti per aiutare persone che nemmeno conoscono. Uomini che hanno sacrificato loro e le loro famiglie per portare in quei luoghi e a quelle persone pace e una vita migliore, e il minuto di silenzio e di commozione che gli spettava di diritto è passato in secondo piano, grazie allo spettacolo orrendo offerto all'inizio della partita da quelli che tutti definiscono il capo ultrà serbo.
Come si poteva rivolgere il proprio pensiero a quei soldati, se nel cuore, nella mente e negli occhi c'era lo spettacolo offerto da quell'uomo che che con la sua persona e i suoi gesti ispirava e istigava alla distruzione? Ma non solo, il suo comportamento ha messo rischio la vita di tanti ragazzini italiani e non che erano seduti in tribuna e che avevano deciso, di trascorrere una serata diversa, in allegria e aggregazione, di fare il tifo per la propria squadra, per  la propria nazione;
" Il tifo sportivo è un fenomeno sociale per cui un individuo o un gruppo di individui si impegnano a sostenere con vivo entusiasmo la vittoria di un concorrente o di una squadra in una disciplina sportiva.
Da wikipedia "
Tutto questo non gli è stato permesso! Non gli è stato permesso di gioire, non gli è stato permesso di tifare, non gli è stato permesso di stare in mezzo agli altri e di godersi un bello spettacolo. Anzi questa serata, come già detto prima è stata pienamente a rischio per loro. Dobbiamo elogiare le nostre forze dell'ordine che si sono comportate egregiamente e hanno mantenuto la calma nonostante la situazione non fosse delle più rosee. E' grazie a loro infatti che i nostri tifosi sono usciti fuori dallo stadio senza pericolo, anche se poi loro stessi hanno rischiato tanto, per gli scontri avuti  poi,  con questi teppisti fino a tarda notte.
Insomma quella di ieri sera è stata una serata di sconfitta per lo sport, queste cose non dovrebbero accadere e  non dovrebbero permettere che accadano. Ieri sera è stata una serata che ha generato in tutti, grandi e piccoli tifosi non solo delusione e amarezza ma anche sconcerto per quello che abbiamo visto e che non avremmo mai immaginato potesse accadere in diretta!
Leggi anche